Quale pay TV in abbonamento scegliere

La pay tv prevede programmi televisivi a pagamento talvolta esclusivi ovvero disponibili solo usufruendo di essa. Se ti stai domandando quale conviene può esserti utile sapere che la pay tv può essere in abbonamento oppure rinnovabile di mese in mese, funzionare tramite parabola satellitare, tramite il comune segnale di digitale terrestre, oppure ancora in streaming tramite internet.

Normalmente i contenuti in abbonamento sono più completi, performanti e stabili, mentre quelli quelli senza, normalmente in streaming, più convenienti.

I contenuti offerti sono molto vari, ma riassumibili nelle seguenti categorie oppure da avere abbinate: cinema, serie tv, sport, tg24h, documentari, programmi per bambini.

In questa pagine per aiutarti a decidere quale scegliere consideremo il confronto delle offerte di pay tv in abbonamento, e quindi quelle di Sky e Mediaset Premium, che funzionano rispettivamente via satellite e digitale terrestre (DTT). In realtà grazie ai recenti accordi commerciali è possibile usufruire della programmazione di un operatore sulla piattaforma dell'altro con alcune restrizioni sui contenuti disponibili. Sono inoltre presenti spesso promozioni che ti consentono di riparmiare rispetto al prezzo di listino.

Contenuti

Cinema
Serie TV
Calcio
Altri Sport
Documentari
Programmi per Bambini

costo iniziale
costo a regime

I pacchetti Sky includono Sky TV per le serie tv e i programmi di intrattenimento, Sky Famiglia per i documentari, e Sky Kids per i programmi per bambini. Inoltre è inclusa l'alta definizione (HD e 4k) a 6.40€/mese e gratis il primo anno, i programmi On Demand, Go Plus per vedere i contenuti sui tuoi dispositivi mobili ovunque sei.
Costo di attivazione ed installazioni: 79€, con parabola: 99€.

Sky pacchetto calcio

sky

Serie TV: sì
Calcio: sì
Cinema: no
Sport: no
Documentari: sì
Bambini: sì
Attivazione: 99,00 €
Mensile promo: 34,90 € per 12 mesi
Mensile standard: 48,60 €
Costo 1°anno
517,80 €
poi: 583,20 €

richiedi la pay tv

Sky pacchetti calcio e sport

sky

Serie TV: sì
Calcio: sì
Cinema: no
Sport: sì
Documentari: sì
Bambini: sì
Attivazione: 99,00 €
Mensile promo: 45,10 € per 12 mesi
Mensile standard: 63,80 €
Costo 1°anno
640,20 €
poi: 765,60 €

richiedi la pay tv

Sky pacchetti calcio e cinema

sky

Serie TV: sì
Calcio: sì
Cinema: sì
Sport: no
Documentari: sì
Bambini: sì
Attivazione: 99,00 €
Mensile promo: 45,10 € per 12 mesi
Mensile standard: 64,80 €
Costo 1°anno
640,20 €
poi: 777,60 €

richiedi la pay tv

Sky pacchetti calcio, cinema e sport

sky

Serie TV: sì
Calcio: sì
Cinema: sì
Sport: sì
Documentari: sì
Bambini: sì
Attivazione: 99,00 €
Mensile promo: 60,30 € per 12 mesi
Mensile standard: 80,00 €
Costo 1°anno
822,60 €
poi: 960,00 €

richiedi la pay tv

Disdetta della Pay TV

Se vuoi recedere da un abbonamento in essere di una tv a pagamento, ad esempio Sky oppure Mediaset Premium, sappi che puoi farlo in qualsiasi momento e senza corrispondere penali.

La durata minima contrattuale vincola infatti l'operatore e non il consumatore. A tal riguardo è bene sapere che il recesso non è immediato, infatti è previsto un tempo di preavviso che è massimo pari a 30 giorni. Inoltre l'assenza di penali della disdetta, non significa che avviene senza alcun costo. Occorre infatti tenere conto dei costi che il gestore sostiene per la disattivazione e se avviene prima della durata contrattuale anche eventualmente della restituzione di possibili sconti e promozioni usufruite fino al recesso. Ovviamente tale spesa non è dovuta se si recede alla scadenza naturale del contratto, di norma 12 mesi. Occorre fare disdetta, come sotto indicato, entro il termine di preavviso che normalmente è di 30 giorni, pena il tacito rinnovo per una ulteriore periodicità.

E' importante sapere che se l'operatore variasse unilateralmente le proprie condizioni contrattuali puoi recedere anticipatamente senza sostenere quanto sopra detto, purchè tu lo faccia entro 30 giorni dalla loro comunicazione a riguardo.

Come fare quindi disdetta? Occorre inviare comunicazione scritta della volontà di recesso mediante lettera raccomandata con ricevuta di ritorno alla sede indicata nelle condizioni contrattuali, inoltre occorre procedere alla riconsegna dei dispositivi in un negozio abilitato oppure spedito in plico tracciabile.

Controversie con la Pay TV

Se si presenta un problema con l'operatore di pay tv in abbonamento conviene dapprima contattare il supporto clienti, anche mediante i canali social. Decorso qualche giorno senza riscontri positivi occorre tentare di risolvere la controversia mediante un reclamo, pertanto occorre inviare una comunicazione via lettera RAR all'indirizzo dedicato andando ad evidenziare le problematiche riscontrate e l'invito a risolverle. Una volta decorsi 45 giorni dalla ricezione della comunicazione senza risposte soddisfacenti occorre fare un passo ulteriore, la conciliazione. La pratica, da svolgere prima di un eventuale ricorso al giudice di pace, è gratuita, dura in media qualche mese, e può essere svolta con il tramite dei CoReCom regionali oppure mediante un associazione dei consumatori.